Informativa

Www.mandia.it o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta lcookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

MandiaHome.jpgMandiaHome2.jpgMandiao.jpg

Escursioni guidate

Valutazione attuale:  / 6
ScarsoOttimo 
 

Nei giorni dedicati alla Festa degli Antichi Sapori è possibile, sin dalla mattina, praticare delle interessanti escursioni guidate nei sentieri montani di Mandia attraversando gli immensi castagneti, per raggiungere alcuni luoghi suggestivi all’interno del bosco, ricco di una vasta flora e fauna selvatica, ascoltando il silenzio dei monti circostanti e i piacevoli suoni della natura. 

Si propongono due tipologie di escursioni (gratuite):

 la prima dedicata maggiormente alle famiglie con i bambini per un percorso privo di ostacoli, la cui durata può raggiungere le 3 ore, attraversando i castagneti per raggiungere l’albero di castagno più grande d’Europa, rinfrescandosi presso le numerose sorgenti poste lungo il tragitto. Può risultare semplice e divertente recuperare i frutti di bosco, l’origano e magari anche qualche fungo.

Le escursioni possono essere praticate anche con l’ausilio di un asino, ottima soluzione per creare un’atmosfera a stretto contatto con la natura, piacevole e rilassante soprattutto per i più piccini.

Prenotando con qualche giorno di anticipo si possono organizzare anche escursioni a cavallo e/o in mountain-bike, quest’ultime a pagamento secondo il tariffario dei noleggiatori locali.

 La seconda tipologia di escursione, prevede un percorso alternativo, sicuramente più difficoltoso e più lungo, adatto maggiormente agli adulti, per una durata di circa 4 ore attraversando i boschi e gli uliveti posti a valle del paese. La meta finale prevede il raggiungimento della località “Principio” dove è situata l’antica Cappella dedicata alla Madonna del Principio, recuperata e restaurata con i fondi della Festa degli Antichi Sapori. Sarà possibile vivere per un attimo il fascino mistico del culto mariano del Cilento, visitando l’interno della Cappella, arricchita da importanti affreschi risalenti all’XI sec. d. C., nonché la statua della Madonna incastonata nella nicchia e di fabbrica locale, risalente al XV sec. d. C. e di recente restaurata sempre grazie ai fondi ricavati dalla Festa degli Antichi Sapori.

        

L’escursione terminerà con un aperitivo locale offerto dall’organizzazione, direttamente sulle pendici del torrente “Addezio”, posto nelle vicinanze della Cappella, per poi ritornare al punto di partenza con un fuoristrada.

 

Di Alessandro Rovezzi

 


 

 Percorso effettuato il 19 Agosto 2013

A - B

 FOTOGRAFIE


 

 

Joomla templates by a4joomla